Sebbene gli antichi greci abbiano istituito un canone di bellezza oggettiva con precisione matematica, oggi sappiamo che non è possibile limitarsi a un unico modello estetico, poiché gli esseri umani sono molto diversi tra loro e non si può pretendere che si sia tutti alti uguali, o con la stessa forma del naso, o lunghezza dei piedi.

Un bravo chirurgo estetico osserva il paziente con un approccio olistico, ossia ponendo attenzione all’interezza del corpo e non solo a una parte di esso, per poter raggiungere la giusta armonia.

Grazie a B_Up è possibile sollevare un gluteo caduto, o aumentare la proiezione di un sedere piatto, ma questo non è detto che basti per ottenere un risultato armonico. Perché sia perfetto, un gluteo deve rispondere a due caratteristiche: una buona proiezione e la giusta proporzione tra concavità dei fianchi e convessità dell’area trocanterica. Ma come?

La risposta è la liposcultura.

Questa tecnica, detta anche liposuzione, o lipoaspirazione, ha lo scopo di rimodellare la silhouette eliminando i depositi adiposi in eccesso.

Vuoi per predisposizione genetica, vuoi per una dieta errata in gioventù, o per mancanza di attività fisica adeguata, dobbiamo purtroppo accettare che il tessuto adiposo si concentri in un’area del corpo e che non si riesca più a eliminarlo. L’unica tecnica per poterlo rimuovere definitivamente è la liposuzione appunto. Definitivamente poiché la produzione di cellule adipose si assesta alla fine della pubertà, pertanto il tessuto adiposo che verrà prelevato, non si potrà più riformare.

Valutate durante la visita le aree su cui intervenire, in fase pre-operatoria il chirurgo programma disegna l’area che deve essere lipoaspirata, memorizzando eventuali avvallamenti, noduli, o pieghe. Prima dell’intervento vengono anche individuati i punti in cui introdurre la cannula per l’aspirazione del grasso in modo che le già piccole incisioni (circa 3mm) siano il più possibile nascoste.

Dopo aver anestetizzato l’area o le aree da trattare, il chirurgo inserisce la cannula e, con dei movimenti attenti, aspira il tessuto adiposo, eliminandolo definitivamente.

Grazie alla continua ricerca scientifica sono state create cannule dalle dimensioni e dalle punte diversificate in base alla zona da trattare e macchinari sofisticati che, uniti alla manualità esperta del chirurgo, permettono di ottenere un rimodellamento della silhouette preciso e delicato, che esalti l’armonia del corpo.

Le aree che più indicate per la liposcultura sono addome, fianchi, interno cosce, coulotte de cheval, ginocchia, caviglie e braccia, ma si possono anche aspirare con ottimi risultati zone più piccole come il grasso sotto la piega glutea e l’area sottomentoniera.

Oltre al vantaggio di potenziare il risultato di B_Up, esaltando le nuove curve del lato B, la liposcultura ha un secondo beneficio. Consente infatti a chi ha un sedere piatto o svuotato di aumentarne il volume, inserendo il proprio grasso nel polo superiore del gluteo. Questa tecnica si chiama LIPOFILLING e consiste nel centrifugare e purificare il tessuto adiposo espiantato con la liposcultura, per poterlo immettere in un’altra area del corpo. I risultati del lipofilling sono duraturi ed estremamente naturali ed eliminano anche il rischio di rigetto che si potrebbe verificare con l’inserimento di protesi glutee.